La democrazia al bivio. Fra guerra, giustizia e palude burocratica

De Luca Vincenzo

15.00

15.00

COD: 9788868669126 Categorie: , Tag:
Loading...

Descrizione

Siamo cresciuti con l’idea che il sistema democratico sia un dato acquisito e irreversibile. Non è così. La democrazia è una forma di governo delle comunità che ha una sua storicità. E senza un suo
rinnovamento radicale, è destinata al tramonto. Tutti gli elementi che nella cultura politica classica caratterizzano le democrazie liberali sono saltati: dal fondamentale equilibrio dei poteri, al livello di efficienza e di capacità decisionale, ormai inadeguate ai tempi dell’economia e del mutamento sociale e tecnologico. Sono queste le grandi sfide di fronte ad una politica che voglia avere respiro e prospettiva, e superare una crisi di legittimità che appare profonda. La democrazia è davvero a un bivio, ancora di più di fronte alle scelte e alle alternative drammatiche proposte
dal conflitto in Ucraina e dallo sconvolgimento degli equilibri internazionali che si sono determinati. Siamo davvero a una svolta storica. Ricostruire la pace in un mondo multipolare, difendendo le ragioni e le condizioni della nostra sicurezza; senza cadere in una nuova guerra fredda, ma costruendo i presupposti per una nuova stagione di pace: è una sfida enorme, dalla conclusione non scontata. Ai suoi esiti è legato il destino della pace nel mondo, e insieme, il futuro della democrazia.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La democrazia al bivio. Fra guerra, giustizia e palude burocratica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *