Il romanzo di Napoli. Geografia e storia della letteratura nel XIX e XX secolo

Giammattei Emma

30.00

30.00

COD: 9788868662509 Categoria: Tag:
Loading...

Descrizione

Questo è un libro dallo sviluppo progressivo, dove l’idea proposta nel titolo è più antica della messa in opera in volume. All’origine c’è stata l’individuazione di una immagine ricorrente – di spazio chiuso e di tempo bloccato – che emergeva dalla narrativa napoletana dell’otto e novecento, da Ranieri a Bernari fino a De Luca e Starnone; in parallelo il libro ripercorre, nelle pagine degli hegeliani di Napoli e nell’opera desanctisiana, i segni del privilegio attribuito alla forma-romanzo, alla narrabilità come valore garante. Il punto d’arrivo era costituito, naturalmente, dal nesso, posto da Croce già nel 1893, fra Storia e Narrazione. Il dato complessivo è rappresentato, in sede letteraria, da un paesaggio totale, che è insieme habitat e tema, problema storiografico e mondo di invenzione, secondo una misura di incremento endogeno non rilevabile in altre città-mito come Parigi o New York.
I saggi inseriti nella seconda edizione precisano, nel riarticolarla ed arricchirla, il doppio registro della ricerca: da una parte c’è la storia della cultura di una grande capitale nel panorama italiano ed europeo, dall’altra si mette in luce la forza e la durata dell’immaginario napoletano, cioè di un insieme riconoscibile di immagini centrate sul carattere di Napoli, forma visibile e arrière-pays, geologia morale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il romanzo di Napoli. Geografia e storia della letteratura nel XIX e XX secolo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *