Sur-reale. Il mio lockdown tra nostalgia e speranza

Reale Gabriella

10.00

10.00

COD: 9788868668365 Categoria: Tag:
Loading...

Descrizione

Dalla cronistoria del lockdown alle riflessioni generali e personali sulle conseguenze dello stesso nella vita di ciascuno, il libro è diviso in due parti, che a tratti si ricongiungono e si fondono in una unica considerazione: quella della condizione surreale in cui la diffusione del covid 19 ha posto le nostre vite. La sospensione della vita ha tuttavia reso possibile e anche doveroso un approfondimento introspettivo e un resoconto del proprio vissuto, che è forse l’aspetto positivo di questo standby. Per l’autrice l’occasione è stata da stimolo a raccontare i tempi andati della sua generazione, analizzare le difficoltà del presente e volgere lo sguardo verso il futuro soprattutto per quanto riguarda temi a lei cari, come i giovani, i social network, il dolore e la speranza.

2 recensioni per Sur-reale. Il mio lockdown tra nostalgia e speranza

  1. Maria Francesca Caianiello

    Una lettura scorrevole dal linguaggio semplice ma raffinato . Uno scritto che lascia spiazzati perché e’ un racconto della nostra realtà , del nostro presente che ci appare tanto lontano pur essendo incredibilmente vicino, un excursus dei nostri ultimi (quasi 2 anni) che si conclude con la vittoria sportiva dell’Italia a luglio 2021 unico ricordo che si mantiene vivido nelle nostre menti , tutto il resto , rimosso.

  2. Franco Russo

    Ho letto tutto d’un fiato il bel libro di Gabriella Reale:una scrittura che si fa leggere, che scorre. Ho sempre ammirato chi sa scrivere bene (una dote che non tutti abbiamo).
    Ho apprezzato la capacità di raccontare un pezzo di storia recente (economica,politica sociale), con un punto di vista convincente, perchè molto equilibrato e niente affatto nostalgico (in effetti lo ammette anche lei che non è una inguaribile nostalgica). Il capitolo che ho sentito più vicino (forse per una particolare fase della mia vita che sto attraversando) è quello sul “dolore e l’ amore che può creare”, dove è citato Gennaro Biondi, autore della bella presentazione, che conosco e di cui ho grande stima.
    Infine condivido molto i riferimenti che mette a disposizione dei giovani (un cruscotto), richiamati nell’ultimo capitolo “Andare avanti e oltre la pandemia”, ma che in verità sono suggerimenti su cui ognuno di noi farebbe bene a riflettere attentamente.
    Non posso non fare i miei più sinceri complimenti a Gabriella Reale per il bel lavoro che ci ha regalato.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *