Le parole proibite. Senso del sacro e divieti postmoderni

Ventrone Giuseppe

13.00

13.00

COD: 9788868669515 Categoria: Tag:
Loading...

Descrizione

Il proibito è mutato di segno nella mentalità del pensiero debole postmoderno. Non è più la trasgressione in ogni sua forma, non è più il piacere. Ciò che adesso è proibito – perlomeno nel senso di sconveniente, anacronistico, persino ridicolo – è parlare del bene.
È al limite di questo precipizio che l’etica, la materia più intrinsecamente umana eppure più ampiamente, storicamente inapplicata, cessa di essere sovrastruttura e si fa a sua volta struttura. Diventa cioè questione di vita o di morte per la sopravvivenza di una società.
Riprendere parole come Verità, Bene, Dio non significa imporle o possederle, ma avvicinarle con pudore, accoglierne l’intima luce per rischiarare i sentieri che conducono oltre il nichilismo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le parole proibite. Senso del sacro e divieti postmoderni”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *