Mafie, politica pubblica amministrazione

Di Girolamo Ugo

12.00

12.00

COD: 9788860426420
Loading...

Descrizione

Cosa c’è dietro il fenomeno mafioso? Qual è il motivo che consente ai clan di riprodursi continuamente? Perché, anche nelle fasi di più dura repressione il rapporto tra mafia, politica e pubblica amministrazione non si è mai realmente interrotto? La mafia è il male più diffuso nel nostro paese e a testimoniarlo sono gli scontri tra clan, gli omicidi, gli arresti che quotidianamente affollano le pagine dei nostri giornali. Continuano a crescere le iniziative per combattere il fenomeno: in un secolo e mezzo di storia, le organizzazioni criminali di tipo mafioso hanno subito diverse ondate repressive. Senza alcun dubbio, le due più importanti sono state quella condotta dal lombardo Cesare Mori, nel 1926-‘28, e l’altra avviata da Giovanni Falcone e dal pool di Palermo, negli anni ottanta. Fasi nelle quali l’azione dello Stato si è dispiegata con forza massiccia e sempre accompagnata da leggi speciali o dall’introduzione di nuove norme rese poi permanenti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mafie, politica pubblica amministrazione”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *