La crisi dello Stato tra decisione e norma

Freund Julien

15.50

15.50

COD: 9788860424051
Loading...

Descrizione

Qual è la differenza tra diritto positivo e diritto naturale? Esiste un’essenza del diritto? Quali sono i rapporti tra la sfera giuridico – normativa e quella politica? Cosa vuol dire, in un regime democratico – rappresentativo, “prendere una decisione”? In che senso il potere è rivoluzionario e in che misura il suo esercizio ha a che fare con la violenza e la forza? Sono queste alcune delle domande a cui Julien Freund, originale filosofo della politica e sociologo francese, risponde in quest’antologia di scritti che racchiudono, sinteticamente ma in modo organico, la tesi e gli interessi dello studioso. Sulla scia di Marx Weber e Carl Schmitt, il sociologo e filosofo francese riflette su alcuni dei grandi temi che animano la riflessione politico-giuridica contemporanea e prende posizione in particolare contro il formalismo giuridico e l’utopismo politico, contro lo spirito ideologico che spesso inquina la ricerca scientifica e ogni forma di riduzionismo metodologico.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La crisi dello Stato tra decisione e norma”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *