Il diritto costituzionale fascista

Leibholz Gerhard

10.00

10.00

COD: 9788860423092
Loading...

Descrizione

Una chiave di accesso privilegiata al pensiero del giurista berlinese e ai più importanti nodi problematici della politica novecentesca. Il carattere “rivoluzionario” del movimento fascista rappresentò per molti giuristi tedeschi, come Schmitt, Heller e Smend, un importante termine di confronto per analizzare la crisi politica in cui versava la Germania postbellica e per individuare possibili soluzioni. La riflessione leibholziana fra le due guerre (dal concetto di rappresentanza alle tendenze plebiscitarie della forma-Stato contemporanea. dalla crisi del parlamentarismo liberale al ruolo crescente delle masse sulla scena politica) rappresenta per dimensione, completezza di analisi, conoscenza diretta delle fonti normative e della letteratura secondaria un contributo significativo per approfondire i problemi del diritto costituzionale fascista e di tutta la politica novecentesca.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il diritto costituzionale fascista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *