Dal Sud per l’Italia. La Chiesa di Papa Francesco, i cattolici, la società

Milone Massimo Enrico

10.00

10.00

COD: 9788868662653 Categorie: , Tag:
Loading...

Descrizione

Scomparsi o quasi dalle rotte della politica, marginali nell’elaborazione di proposte culturali e nel governo di vecchi e nuovi media, fragili nel sistema economico-finanziario, i cattolici rischiano di vivere, nella società italiana e in particolare in quella meridionale, una stagione priva di visione, prospettive, responsabilità.
Eppure non manca la spinta profetica e missionaria, in un contesto di globalizzazione, della Chiesa di Francesco. Eppure non manca la costante attenzione della Chiesa italiana che, proprio a Napoli, ritorna a riflettere su giovani e lavoro guardando alla prossima Settimana Sociale. Eppure non mancano, nel Mezzogiorno, isole di intelligenza, imprenditorialità, progettualità, innovazione, unitamente ad una ragnatela viva di volontariato ed associazionismo, per ritornare nuovamente ad essere “servitori” propositivi per il paese.
Come essere protagonisti di idee e proposte nell’alfabeto nuovo della “questione meridionale”? Formazione,  innovazione, mobilità, coesione sociale, lavoro, sono territori forse da “costruire” in modo diverso?
Come incamminarsi per strade nuove per intercettare i problemi dei giovani, delle famiglie, delle società?
Al di la delle statistiche in negativo o delle scelte politiche (basti pensare al rinato Ministero per il Mezzogiorno) sapranno i credenti attuare, nella società, un umanesimo integrale, solidale, responsabile al passo con i tempi?
A confronto intellettuali e imprenditori, esponenti dell’associazionismo e della finanza.
Con un quesito di fondo. Come è possibile, oggi, coniugare senso identitario e spirito comunitario, impegno personale e impegno civile, Vangelo e responsabilità sociale?

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dal Sud per l’Italia. La Chiesa di Papa Francesco, i cattolici, la società”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *